Corso monografico "Alla scoperta del genere Tilia e Quercus"

Sede di riferimento
Periodo
Dal 08/10/2020 al 09/10/2020
Durata
14 ore
Il corso avrà la durata di due giornate di 7 ore ciascuna.

Primo giorno: lezione teorica in aula.
Peculiarità morfologiche, fisiologiche e patologiche dei due generi botanici in questione, con approfondimenti sulle specie più frequenti nei nostri territori. Tematiche pratiche: potatura e valutazione visuale degli alberi per il riconoscimento di sintomi di difetti occulti e patologie fungine.
 
Secondo giorno: lezione dimostrativa in campo nel parco di Monza, dove sono presenti esemplari sia di Tigli che di Querce in modo da mettere in pratica quanto insegnato il giorno precedente. Si procederà anche alla scopertura dell’apparato radicale di alcuni alberi. I partecipanti potranno cimentarsi con l’analisi visiva degli esemplari oggetto di studio e proporranno il relativo piano gestionale. Seguiranno  esempi di potatura in tree climbing degli alberi oggetto di studio sotto la direzione del docente.

PRINCIPALI CONTENUTI
  • Generalità sulla forma degli alberi (livello filogenetico, livello ontogenetico e livello fenotipico);
  • Evoluzione morfofisiologica dell'albero (spazio, tempo ed organizzazione);
  • Gli Stadi Morfofisiologici di P. Raimbault;
  • Dal livello fenotipico della forma al linguaggio corporeo degli alberi (Crescita adattativa, crescita correttiva e crescita riparativa);
  • Evoluzione strutturale dell'albero (carico diffuso, orientato, suddiviso e riorganizzato);
  • Dall'albero biologico al modello meccanico;
  • Le peculiarità del Tiglio e della Quercia;
  • La porzione aerea e l’apparato radicale del Tiglio e della Quercia;
  • La diagnostica arborea del Tiglio e della Quercia (morfofisiologica, fitopatologica e strutturale);
  • La valutazione di stabilità visiva nel Tiglio e della Quercia (penetrometro, tomografo sonico);
  • Uso delle informazioni derivate dalla valutazione di stabilità; 3
  • Gestione arboricolturale del Tiglio e della Quercia (potatura e consolidamento).
  • Casi studio

ISCRIZIONE ONLINE

Nota: Utilizziamo il sistema WiredExperience per le registrazioni online, oppure clicca sul link per scaricare la Scheda di iscrizione da inviare via mail o via fax.

Per maggiori informazioni contattare:
segreteriacorsi@monzaflora.it  cell. 3291016843
 
Materiale

Al termine del corso verrà fornita sia una selezione delle diapositive presentate durante la teoria in aula che dispense derivate da articoli scritti dal docente in merito agli argomenti del corso.

Docenti

Dott. Agr. Giovanni Morelli è un libero professionista, consulente nella gestione di parchi e giardini, esperto di valutazione di stabilità degli alberi e di morfofisiologia arborea. Il Dott. Morelli è inoltre direttore tecnico della Società AR.ES. di Ferrara, è socio dell’ISA – International Society of Arboriculture, della SIA – Società Italiana di Arboricoltura e della SAG Baumstatik e.V. associazione internazionale che raccoglie i tecnici abilitati al metodo S.I.M., ovvero per l’analisi della stabilità degli alberi tramite trazione controllata. Il Dott. Morelli è inoltre in possesso delle seguenti certificazioni e qualifiche: ISA Certified Arborist, ETT - European Tree Technician, ISA BCMA (Board Certified Master Arborist) e TRAQ (Tree Risk Assessment Qualification) dell’ISA.

Tedioli Stefano, in possesso di certificazione ETW (European Tree Worker).

Struttura

Il corso ha una durata di quattordici ore, suddivise in sette ore  (9-17) teoria in aula (primo giorno) e sette ore di teoria e pratica (9-17) all'aperto (secondo giorno) nel parco di Monza. 

Note

Segnaliamo che le date dei corsi possono subire modifiche e che i corsi verranno avviati solo al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.
 

Quota
350,00€

Corsi

Sponsor

Newsletter

Desideri essere sempre aggiornato con le iniziative della scuola? Iscriviti alla nostra newsletter, e sarai sempre informato.
AVVERTENZA. DLGS 196/2003. Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono o da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in internet, da dove sono stati prelevati.